Shopping Cart
Your Cart is Empty
Quantity:
Subtotal
Taxes
Shipping
Total
There was an error with PayPalClick here to try again
CelebrateThank you for your business!You should be receiving an order confirmation from Paypal shortly.Exit Shopping Cart

BJ  studio legale tributario

Il mio Blog

È stata sbandierata la possibilità di ristrutturare casa senza spendere un euro.


È però doveroso precisare che se i lavori sono stati eseguiti a norma di legge il proprietario potrà effettivamente godere della detrazione fiscale pari al 110% della spesa, ma è altrettanto vero che durante l'esecuzione del cantiere qualcuno dovrà anticipare prima di tutto le spese di progettazione e poi l’acquisto del materiale e altro.


Quindi occorrerà anticipare soldi veri per avere un credito d'imposta quando questo sarà vistato per conformità e convalidato dall'Agenzia delle Entrate.


Il committente privato che ha disponibilità liquide potrà anticipare di tasca propria ma la maggior parte degli interessati dovranno rivolgersi agli istituti bancari o alle imprese realizzatrici.

Queste ultime è vero che possono acquisire il credito, anche attraverso lo sconto in fattura, ma dovranno comunque ricorrere a finanziamenti perché passeranno alcuni mesi tra progetto, realizzazione e l'ottenimento del credito d'imposta.


Il ruolo degli istituti di credito è quindi fondamentale sia che sia il cittadino privato o che sia l'impresa a chiedere i fondi necessari.

La banca istruirà una pratica di finanziamento con annessi interessi, commissioni e garanzie.

Poi monetizzerà il finanziamento nel momento in cui acquisirà il credito del Superbonus.

Cioè le banche acquisteranno a 100, forse meno, un credito d'imposta di euro 110.

Anche Poste Italiane si è interessata a queste operazioni che evidentemente sono lucrose per chi le finanzia.


Se è abbastanza facile cedere il credito è invece piuttosto difficile conseguirlo, soprattutto per quanto concerne il SUPERBONUS.

Per poter finanziare i lavori tutti gli operatori finanziari si cautelano chiedendo firme a garanzia, anche ipotecarie sia al singolo privato che alle imprese appaltatrici.

Se poi qualcosa va storto oppure alcuni lavori preventivati vanno a sforare i plafond previsti dalla normativa ecco che si dovrà sborsare di tasca propria.


Anche le procedure messe a disposizione soprattutto su portali dalle banche maggiori per la richiesta/gestione degli adempimenti dei finanziamenti sono particolarmente complesse.


Una maggiore flessibilità è garantita invece dalle banche locali dove il direttore che conosce il cliente può gestire e approvare spese personalmente almeno fino a un certo limite senza che si debba affrontare un vero e proprio percorso di guerra fatto di alert informatici e dati complessi da inserire che rendono particolarmente difficile il dialogo con le piattaforme messe a disposizione delle grandi banche per ottenere l'ok a un'anticipazione sui lavori o sui S.A.L. (Stato Avanzamento Lavori).


Molti confidano in una proroga ma anche in una semplificazione degli adempimenti.


Purtroppo il tempo scorre velocemente .... e i lavori languono.


Ci sarà tempo fino a fine 2023 per concludere i lavori e ottenere il beneficio fiscale ?


Daniele De Gasperis e Carlo Barbiera Commercialista

Per saperne di più scrivere a [email protected] o telefonare allo 0039 0432 501768




Il mio Blog

L'Atto di Fede Fiscale

Posted on 18 July, 2014 at 11:45

La sentenza della Cassazione del 3 luglio 2014 n. 15191 ha stabilito che i verbali dei verificatori fiscali sono assistiti da fede privilegiata  e gode della stessa   efficacia   dell’atto pubblico e,   per contestarlo,   è necessaria la proposizione della querela di falso.

In parole povere  siamo arrivati all’Atto di Fede Fiscale.

Il processo verbale di constatazione redatto dalla Guardia di Finanza o altri Verificatori Fiscali,  allegato a un atto impositivo o il cui contenuto sia trascritto nella motivazione dello stesso, ha la valenza probatoria dell’atto pubblico che il giudice di merito è tenuto a tenere in considerazione perché assistito da fede privilegiata.

Messa così è quasi meglio l’inversione dell’onere della prova !

Voglio vedere quale ricorrente oserà denunciare per falso la Guardia di Finanza !!!

Ci era stato insegnato che la contabilità ordinaria fa fede fino a prova contraria.

Ma gli Studi di Settore avevano minato questo sano insegnamento.

Infatti la validità degli studi di settore,  anche in presenza di contabilità ordinaria, è stata definitivamente  confermata dalla Corte di Cassazione a Sezioni Unite 19 che ha individuato negli studi di  settore un metodo autonomo di accertamento affermando che tale sistema affianca la procedura di accertamento di cui al D.P.R. n. 600 del 1973, art. 39, in quanto la procedura di accertamento standardizzato è indipendente dall’analisi dei risultati delle scritture contabili, la cui regolarità non impedisce l’applicabilità dello standard contenuto negli Studi di Settore.

Insomma la contabilità ordinaria non ha valore di prova contraria.



Con un’altra sentenza (la n. 7813 del 31 marzo), la Corte di Cassazione ha stabilito, in tema di determinazione del reddito d’impresa, che se l’amministratore di un’azienda è intestatario di due utenze telefoniche, una relativa al deposito e l’altra come abitazione, può essere legittimata la verifica ispettiva della Guardia di Finanza nel domicilio reale del contribuente ed è giustificato l’accertamento induttivo.



La Giurisprudenza ha affermato che se viene utilizzata la “sommatoria” di versamenti e prelievi bancari ai fini della ricostruzione induttiva del reddito di impresa, (cfr, Cassazione, sentenze 587/2010, 4589/2009, 13818/2008, 14018/2007, 2450/2007, 19920/2006, 3115/2006 e 28342/2005) qualora l’accertamento effettuato dall’Ufficio Finanziario si fondi su verifiche di conti correnti bancari, è onere del contribuente dimostrare che le movimentazioni bancarie non sono riferibili a operazioni imponibili. Quanto sopra è: inversione dell’onere della prova per il contribuente, mentre l’onere probatorio dell’Agenzia delle Entrate è soddisfatto, ex lege, attraverso i dati e gli elementi risultanti dai conti bancari medesimi.  



L’articolo 32, comma 1, n. 2), del Dpr 600/1973, dispone che i singoli dati ed elementi risultanti dai conti bancari sono posti a base delle rettifiche e degli accertamenti, se il contribuente non dimostra che ne ha tenuto conto per la determinazione del reddito soggetto a imposta o che non hanno rilevanza allo stesso fine. 

Alle stesse condizioni sono altresì posti come ricavi quei pagamenti dei quali  il contribuente non ne indica il soggetto beneficiario, così anche i prelevamenti bancari  non risultanti dalle scritture contabili.

 


Quindi il postulato secondo cui una contabilità ordinaria farebbe piena prova a favore dell’imprenditore, è stato contraddetto  da  sentenze, Leggi e vari provvedimenti ad Hoc  emessi contro  la prova fiscale della contabilità ordinaria e a favore del metodo induttivo-sbrigativo:

si  sommano le entrate del c/c bancario insieme alle uscite e il  totale è il reddito calcolato induttivamente.  

Per meglio chiarire se io sul mio C/C bancario  ho un totale di entrate di 10.000 Euro e un totale di uscite di 10.000 euro, che rientrano in quanto disposto dall'art. 32 suddetto,  e alla fine dell'anno sul conto bancario  ho saldo Zero, il mio reddito è comunque 20.000 euro, (la somma delle entrate più la somma delle uscite)  e su quello pagherò le tasse.

Un altro esempio:   se venerdì prelevo dal mio C/C bancario 5.000 euro per partecipare a un'asta, vi partecipo ma non riesco ad aggiudicarmi nessun bene e il lunedì successivo rideposito nel mio C/C  i 5.000 euro,  ricado in uno di quei casi in cui con l'inversione dell'onere della prova, in un accertamento induttivo-sbrigativo mi viene addebitato un maggior reddito di 10.000 euro dato dalla somma del prelievo dei 5.000 euro di venerdì più i 5.000 euro di lunedì.

Un metodo sicuramente privo di logica elementare, ma applicato serenamente  in tantissimi accertamenti.



Concludendo anche di fronte a  regolare tenuta della contabilità da parte del contribuente, se ci sono notizie o  materiale indiziario sufficiente per formulare teoremi  suscettibili di inficiare l’attendibilità formale delle scritture contabili (cfr Cassazione, sentenze 7184/2009, 18421/2005 e 8422/2002) si procede con il verbale (PVC o Accertamento) che se emesso dalla Guardia di Finanza o dai Funzionari dell’Agenzia delle Entrate e altri Verificatori Fiscali  è munito del “sigillo” di Atto di Fede.


 

Per ulteriori informazioni ci può contattare ai riferimenti 

Tel. +39 0432/501768  dell'Ufficio in centro ad Udine, +39 0434/1774843 dell'Ufficio in centro a Pordenone,  

o via Email: [email protected],    


Seguici anche sulla nostra pagina facebook:https://www.facebook.com/btstudio.legaletributario


e nel gruppo facebook con 2.191  followers: 


https://www.facebook.com/pages/Studio-commercialisti-BT/144303679015022

Categories: None

Post a Comment

Oops!

Oops, you forgot something.

Oops!

The words you entered did not match the given text. Please try again.

27 Comments

Reply edurvique
1:17 on 31 August, 2021 
Reply spocafe
1:59 on 1 September, 2021 
https://buystromectolon.com/ - ivermectin prezzo
Reply buy stromectol 3mg
23:02 on 8 September, 2021 
Amoxil Medication For Migraines
Reply greerma
12:43 on 9 September, 2021 
celebrities on propecia
Reply cialis online no prescription
14:57 on 9 September, 2021 
Discount Online Dutasteride In Internet Overseas
Reply Propecia
21:00 on 9 September, 2021 
Amoxicillin H1ni Vaccine
Reply Voitaveta
2:16 on 10 September, 2021 
https://buytadalafshop.com/ - buying cheap cialis online
Reply assoperma
18:00 on 10 September, 2021 
cialis online no prescription
Reply Kavioup
14:02 on 11 September, 2021 
what is ivermectin
Reply awazica
21:59 on 14 September, 2021 
Lasix
Reply Lasix
19:28 on 15 September, 2021 
Cialis En Farmacias Precio
Reply infetly
16:19 on 17 September, 2021 
https://buyzithromaxinf.com/ - zithromax chlamydia dose
Reply Sypenia
8:51 on 19 September, 2021 
Reply actiona
12:20 on 21 September, 2021 
http://buylasixshop.com/ - lasix for dogs
Reply what is priligy dapoxetine
8:39 on 22 September, 2021 
Viagra Billig Online
Reply Plaquenil
5:04 on 23 September, 2021 
Propecia Diarrea
Reply enronek
10:00 on 23 September, 2021 
http://buyplaquenilcv.com/ - what does plaquenil do to your body
Reply bleania
4:45 on 24 September, 2021 
zithromax chlamydia
Reply zeptins
6:53 on 24 September, 2021 
Plaquenil
Reply noituse
14:57 on 24 September, 2021 
Priligy
0