Shopping Cart
Your Cart is Empty
Quantity:
Subtotal
Taxes
Shipping
Total
There was an error with PayPalClick here to try again
CelebrateThank you for your business!You should be receiving an order confirmation from Paypal shortly.Exit Shopping Cart

BJ  studio legale tributario

Il mio Blog

È stata sbandierata la possibilità di ristrutturare casa senza spendere un euro.


È però doveroso precisare che se i lavori sono stati eseguiti a norma di legge il proprietario potrà effettivamente godere della detrazione fiscale pari al 110% della spesa, ma è altrettanto vero che durante l'esecuzione del cantiere qualcuno dovrà anticipare prima di tutto le spese di progettazione e poi l’acquisto del materiale e altro.


Quindi occorrerà anticipare soldi veri per avere un credito d'imposta quando questo sarà vistato per conformità e convalidato dall'Agenzia delle Entrate.


Il committente privato che ha disponibilità liquide potrà anticipare di tasca propria ma la maggior parte degli interessati dovranno rivolgersi agli istituti bancari o alle imprese realizzatrici.

Queste ultime è vero che possono acquisire il credito, anche attraverso lo sconto in fattura, ma dovranno comunque ricorrere a finanziamenti perché passeranno alcuni mesi tra progetto, realizzazione e l'ottenimento del credito d'imposta.


Il ruolo degli istituti di credito è quindi fondamentale sia che sia il cittadino privato o che sia l'impresa a chiedere i fondi necessari.

La banca istruirà una pratica di finanziamento con annessi interessi, commissioni e garanzie.

Poi monetizzerà il finanziamento nel momento in cui acquisirà il credito del Superbonus.

Cioè le banche acquisteranno a 100, forse meno, un credito d'imposta di euro 110.

Anche Poste Italiane si è interessata a queste operazioni che evidentemente sono lucrose per chi le finanzia.


Se è abbastanza facile cedere il credito è invece piuttosto difficile conseguirlo, soprattutto per quanto concerne il SUPERBONUS.

Per poter finanziare i lavori tutti gli operatori finanziari si cautelano chiedendo firme a garanzia, anche ipotecarie sia al singolo privato che alle imprese appaltatrici.

Se poi qualcosa va storto oppure alcuni lavori preventivati vanno a sforare i plafond previsti dalla normativa ecco che si dovrà sborsare di tasca propria.


Anche le procedure messe a disposizione soprattutto su portali dalle banche maggiori per la richiesta/gestione degli adempimenti dei finanziamenti sono particolarmente complesse.


Una maggiore flessibilità è garantita invece dalle banche locali dove il direttore che conosce il cliente può gestire e approvare spese personalmente almeno fino a un certo limite senza che si debba affrontare un vero e proprio percorso di guerra fatto di alert informatici e dati complessi da inserire che rendono particolarmente difficile il dialogo con le piattaforme messe a disposizione delle grandi banche per ottenere l'ok a un'anticipazione sui lavori o sui S.A.L. (Stato Avanzamento Lavori).


Molti confidano in una proroga ma anche in una semplificazione degli adempimenti.


Purtroppo il tempo scorre velocemente .... e i lavori languono.


Ci sarà tempo fino a fine 2023 per concludere i lavori e ottenere il beneficio fiscale ?


Daniele De Gasperis e Carlo Barbiera Commercialista

Per saperne di più scrivere a [email protected] o telefonare allo 0039 0432 501768




Il mio Blog

LA SOLUZIONE ALLA CRISI

Posted on 24 July, 2013 at 11:15

Nel 1935, lo Stato Italiano emise un  prestito irredimibile denominato “Rendita italiana 5%”. 

Fu un’emissione di titoli per 42 miliardi di lire finalizzata al finanziamento dell’intervento bellico.

L’emissione era acquistabile a 95 lire contro 100 lire di valore nominale con interesse annuo del 5% (percentuale inferiore all'inflazione dell’epoca), corrisposto su base semestrale il 1° gennaio ed il 1° luglio.  

In quel tempo l’economia stentava a ripartire.  Pochi anni prima c’era stata la Grande Depressione del 1929.  C’era stato un eccesso di prestiti a carattere speculativo coniugato da una cattiva situazione del sistema bancario (più o meno la situazione attuale). 

Lo scopo del prestito irredimibile era abbassare, molto lentamente, il debito pubblico dello Stato Italiano. 

Fu un prestito che non venne  mai rimborsato  e  non si poteva riscattare.  Infatti lo Stato non assunse mai l’obbligo del rimborso, impegnandosi solo al pagamento di un interesse annuo che di fatto diventava una forma di rendita.

Ebbene, cosa successe di questi titoli? 

che divennero una moneta parallela alla lire. 

Infatti questi titoli giravano sul mercato italiano come fossero delle banconote del valore di circa 95  Lire ciascuna.

Forse è l’uovo di colombo per risolvere oggi il problema del nostro debito pubblico.

Ma visto che siamo in Europa, mi allargo un po’ con il ragionamento.

Tutti i paesi europei, chi più chi meno, hanno un debito pubblico.

Chiamiamo questa sommatoria dei debiti dei singoli Stati Europei  Debito  EuropeoPubblico (DEP)

Chi sono i creditori del  DEP ? 

coloro che hanno acquistato i titoli di debito,  cioè   cittadini,  società, banche,  ecc.,  in gran parte europei.

Ma lo Stato siamo noi!  quindi il debito ricade sulla testa dei cittadini Europei. 

Di fatto se noi tutti siamo cittadini di una unica “entità finanziaria”, l’Europa, siamo debitori verso noi stessi.

È vero che ci sono i distinguo,  soprattutto tedeschi,  su chi è stato meno virtuoso o chi non lo è stato affatto, per cui non è giusto che un tedesco che  ha un  debito più basso, si ritrovi accollato anche il debito degli italiani o di altri Stati europei.  

Ma resta il fatto che questo debito deve essere pagato ai creditori che hanno in mano il titolo.

Allora il modo per risolvere il problema è semplice:

visto che è impensabile che l’economia europea nei prossimi 20 anni cresca al punto da creare plusvalenze finanziarie da destinare a copertura del DEP,  né  è pensabile che qualche Stato ci riesca,  neppure la virtuosa Germania,  sulla quale in ogni caso si riverserebbe  la crisi degli altri Stati,

perché non riflettere sull'idea di creare e stampare una nuova moneta che rappresenti il DEP ? 

Chiamiamola DEP o come vogliamo e diamola ai  creditori del DEP che la possano spendere nell'economia reale.

Se poi si vuole mettere a tacere la “coscienza” dei ben pensanti  della Finanza, emettiamo un DEP irredimibile (DEPI) e diamogli  un rendita semestrale inferiore all'inflazione, così come avvenne nel 1935.  

Ma non illudiamoci che questi titoli rimangano nel cassetto dei creditori, ben presto cominceranno a girare come girarono i titoli della “Rendita Italiana 5%”.

Quindi senza troppe ipocrisie,  sarebbe meglio la prima ipotesi,  stampare una nuova moneta.

A mio avviso immettere sul mercato una moneta parallela,  permetterebbe ai Governi e alle Tesorerie dei singoli  Stati Europei di pagare i debiti, soprattutto alle imprese,  e ciò rivitalizzerà  l’economia reale, creando investimenti e occupazione, cresceranno i consumi, che permetteranno nuovi investimenti, in un volano virtuoso che farà bene a tutta l’Europa e forse anche ad altri Stati non Europei. 

L’importante è che,  contemporaneamente, siano emanate regole che impediscano qualsiasi tipo di speculazione con i DEP.

(riproduzione riservata 24.07.2013)

Carlo Barbiera    www.btstudio.eu

Categories: None

Post a Comment

Oops!

Oops, you forgot something.

Oops!

The words you entered did not match the given text. Please try again.

10 Comments

Reply incowdeno
9:45 on 11 December, 2020 
Cialis 5g Payday
url=https://xbuycheapcialiss.com/ says...
cialis online ordering
Jaillafrautt Viagra Cialis Levitra Generique
Reply CasinoPinUp
6:00 on 28 April, 2021 
???? ?????? ???? ?????? ? ?????????? ???????? ?? ??????? ?????? ??????, ?? ????? ?????? ? ???????????????
url=https://pin-up777.ru/ says...
??????? ???????? ??? ??
? ?????? ?? ??????????? ?????!
Reply incowdeno
15:54 on 2 May, 2021 
canadian generic levitra[/url]
Reply Nutrrytes
4:32 on 6 May, 2021 
WANT A MILLION DOLLARS
Hacked credit cards -
url=http://saleclonedcard.com says...
http://www.saleclonedcard.com/
! We are well-disposed to hail you in our against. We presenting the largest gallimaufry of products on Off the record Marketplace! Here you doggedness repossess attribution cards, bread transfers and feel cards. We smoke at worst the most believable shipping methods! Prepaid cards are inseparable of the most so so products in Carding. We advance merely the highest distinctiveness cards! We requisite send you a favouritism object of withdrawing offensive lucre and using the weigh on card in offline stores. All cards participate in high-quality print, embossing and holograms! All cards are registered in VISA organization! We broaden standing prepaid cards with Euro unruffled! All bucks was transferred from cloned cards with a mistaken compensate for, so our cards are befitting as houses after drink in ATMs and into online shopping. We voyager liner our cards from Germany and Hungary, so shipping across Europe institute up one's be offended by remove separate days!

http://www.saleclonedcard.com/
Reply Nutrrytes
8:15 on 23 May, 2021 
URGENTLY NEED MONEY
Hacked credit cards -
url=http://saleclonedcard.com says...
http://www.hackedcardbuy.com/
! We are tickled to entitled you in our against. We proffer the largest display a build of products on Clandestine Marketplace! Here you wishes tumble to ascription cards, bread transfers and pizzazz cards. We put unattended the most trusty shipping methods! Prepaid cards are identical of the most non-professional products in Carding. We vehicle solely the highest rate cards! We compel send you a utilize into withdrawing lettuce and using the weigh on compress card in offline stores. All cards participate in high-quality proclaim, embossing and holograms! All cards are registered in VISA group! We proffer decline prepaid cards with Euro remains! All bucks was transferred from cloned cards with a degenerate extra, so our cards are uninjured emoluments of hilt in ATMs and as a alleviate since online shopping. We voyager liner our cards from Germany and Hungary, so shipping across Europe work out misapply sundry days!

http://www.saleclonedcard.com/
Reply tadalafil daily use
1:32 on 5 June, 2021 
tadalafil pills 20mg https://tadalafilgenc.com/ tadalafil 40 mg from india tadalafil 40
Reply tadalafil daily use
8:04 on 6 June, 2021 
generic tadalafil https://pulmoprestadalafil.com/ tadalafil tablets tadalafil 40 mg from india
Reply tadalafil gel
14:07 on 6 June, 2021 
buy tadalafil us https://extratadalafill.com/ tadalafil 60 mg for sale order tadalafil
Reply buy tadalafil us
15:04 on 6 June, 2021 
tadalis sx https://superactivetadalafil.com/ tadalafil 30 mg tadalis sx
Reply tadalafil 30 mg
21:23 on 6 June, 2021 
tadalafil 40 https://nextadalafil.com/ tadalafil gel buy tadalafil us
0