BT studio legale tributario  - Efficienza e professionalità
RSS Segui Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

Decreto Legge obbligo vaccinazioni
COMPENSAZIONE cambiate le regole dal 24 Aprile
riattivato servizio Isee dal 15 maggio
bando affitti 2017 Regione FvG
Da quest'anno Dichiarazioni IVA ogni trimestre

Categorie

attualità
Contributi e agevolazioni
finanziamenti e agevolazioni
Legale tributaria
novità
Novità fiscali
Novità per la consulenza del lavoro
Pillole di informazione
scadenze
powered by

Il mio blog

Depenalizzazione reati minori


Venerdì 5 febbraio ’16 è entrato in vigore il D. Lgs n. 7/2016 che per una serie di reati, cosiddetti minori, prevede una semplice sanzione amministrativa e non più il procedimento penale. Tra questi vi sono:
l’ingiuria, il furto del bene da parte di chi ne è comproprietario, l’appropriazione di cose smarrite: la sanzione sarà dai cento agli ottomila euro;
l'uso di scritture private falsificate e la distruzione di scritture private, punite con sanzione doppia rispetto a quella sopra indicata;
il danneggiamento (art. 635 c.p.) cessa di costituire reato, salvo che sia commesso con minaccia o violenza alla persona o in occasione di manifestazioni pubbliche:
in caso di condanna la sospensione condizionale della pena è subordinata all'eliminazione delle conseguenze dannose o pericolose del reato o alla prestazione di attività non retribuita a favore della collettività per un tempo determinato. 
Restano sanzionati penalmente: l’usurpazione di immobili, l’invasione di terreni o edifici, la deviazione di acque e modifica dello stato dei luoghi: si tratta di condotte illecite oggi molto diffuse, perché legate, ad esempio, al fenomeno dell’occupazione abusiva di alloggi o di case di villeggiatura.
Per il codice penale sono depenalizzati: gli atti osceni in luogo pubblico (art. 527 c.p.). Pubblicazioni e spettacoli osceni (art. 528 c.p.).
Rifiuto di prestare la propria opera in occasione di un tumulto (art. 652 c.p.), abuso della credulità popolare (art. 661 c.p.), rappresentazioni teatrali o cinematografiche abusive (art. 668 c.p.), atti contrari alla pubblica decenza (art. 726 c.p.).
Tra gli illeciti depenalizzati previsti al di fuori del codice penale segnaliamo i seguenti:
noleggio abusivo o concessione in uso di opere tutelate dal diritto d'autore (art. 171 quater, lett. a, Legge 633/1941;
copia abusiva su supporti audio-video di opere musicali, cinematografiche ecc. (art. 171 quater, lett. b);
alterazione, cancellazione di contrassegni su macchina utensile o alterazione del certificato di origine della macchina;
installazione ed esercizio non autorizzato di impianti di distribuzione automatica di carburanti per uso di autotrazione;
impianto, uso, costruzione, vendita non autorizzati di apparecchi e materiali radioelettrici privati. Infine guidare con la patente scaduta o senza, diventa un illecito amministrativo e non più un reato.

Per ulteriori informazioni ci contatti allo 0432/501768 o via email: studio@btstudio.eu;

0 commenti a Depenalizzazione reati minori:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint