BT studio legale tributario  - Efficienza e professionalità
RSS Segui Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

Decreto Legge obbligo vaccinazioni
COMPENSAZIONE cambiate le regole dal 24 Aprile
riattivato servizio Isee dal 15 maggio
bando affitti 2017 Regione FvG
Da quest'anno Dichiarazioni IVA ogni trimestre

Categorie

attualità
Contributi e agevolazioni
finanziamenti e agevolazioni
Legale tributaria
novità
Novità fiscali
Novità per la consulenza del lavoro
Pillole di informazione
scadenze
powered by

Il mio blog

Dove sono finiti i soldi ?

In Europa c’è un eccesso di liquidità disponibile che non viene investita.
I risparmi sono stati drenati da Banche, Fondi Sovrani, Assicurativi, Pensionistici, ecc..
Questi soldi sono da tempo fermi nelle casse di chi li possiede che ha tutto l’interesse che la crisi prosperi e i prezzi cadano per investire al prezzo più basso.
Si è così creato un circolo vizioso, dove il privato non investe perché ha paura della crisi e chi ha liquidità non investe per speculare al ribasso. 
Tutto ciò ha l’effetto di mantenere lo stato di crisi.
Ma come si è arrivati a questa situazione? 
Di chi è colpa?
Innanzitutto delle Banche e dei poteri finanziari forti, che hanno avuto un alleato nelle organizzazioni criminose e mafiose, quando i Governi Europei, nel lodevole tentativo di bloccare e tracciare le estorsioni, gli investimenti della criminalità, il riciclaggio ecc. hanno emesso Leggi liberticide e imposto ogni tipo di lacci e lacciuoli alla libera circolazione della moneta, degli investimenti e dei mercati.
Purtroppo gli strumenti adottati si sono rivelati quasi inutili per le organizzazioni criminose, ma al contrario molto efficaci ed opprimenti per i “poveri cristi”.
Se a questo aggiungiamo la masochistica politica del rigore, imposta dalla Germania e fatta propria dalla maggioranza degli Stati europei, comprendiamo perché si siano create disparità economiche-finanziarie a vantaggio di alcuni e a danno di altri.
E’ noto che negli affari economico-finanziari se un soggetto ci guadagna un altro ci rimette.
La Germania con un gran surplus commerciale ha imposto la politica del rigore a tutti gli Stati Europei che hanno così pagato il costo del surplus e della rivalutazione monetaria, mentre la Germania ci ha guadagnato.
In un mercato a moneta unica, dove i singoli governi non possono svalutare o utilizzare strumenti indipendenti di politica economica, viene meno il principio della solidarietà del mercato unico se con la scusa del rigore si impongono regole che avvantaggiano alcuni e danneggiano altri.
La Germania ha poi avuto un ulteriore guadagno dovuto allo spread e all’effètto domino finanziario.
L’euro è sopravalutato a causa del forte attivo delle partite correnti nel mercato Europeo, partite alle quali contribuisce in maniera molto pesante la Germania.
L’inflazione è troppo bassa e quindi non spinge i consumatori a spendere o a investire in immobili. 
Quando l’inflazione era discreta si spendeva nel timore che i prezzi aumentassero. Si acquistava l’appartamento prima che il prezzo si alzasse troppo. 
Ora nessuno compra perché non c’è pericolo che i prezzi si alzino, al contrario.
Il motore della ripresa economia sono i consumi e le esportazioni. 
La mancanza di inflazione non fa consumo e la sopravvalutazione della moneta non fa esportazione; e così l’economia ristagna.
Se l’economia ristagna troppo a lungo alla fine ci rimetterà anche la Germania che non esporterà più nulla in un mercato asfittico, ed è sotto gli occhi di tutti che anche la Germania comincia a perdere colpi.
Ma diciamolo!  la Grecia non era il “cattivo scolaro” ma solo la vittima dello strapotere Tedesco.
Per ulteriori informazioni ci contatti al numero telefonico: 043225126
via email: studio@btstudio.eu
Potrà ricevere informazioni su questo argomento anche presso l'Associazione di categoria Federala. Tel.  0432501768  -  email: federala@email.it,


0 commenti a Dove sono finiti i soldi ?:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint