Efficienza e professionalità - Messaggio aziendale
RSS Segui Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

Nuova definizione agevolata 2017
i ricordi e il bollo auto
Novità Legali Tributarie di fine 2017.
Spesometro rinvio e sanzioni
Rottamazione Equitalia Bis

Categorie

attualità
Contributi e agevolazioni
finanziamenti e agevolazioni
Legale tributaria
novità
Novità fiscali
Novità per la consulenza del lavoro
Pillole di informazione
scadenze
powered by

Il mio blog

Vademecum 730/2014

Mancano ormai pochi giorni alla prima scadenza per la denuncia dei redditi 2013, che potrà essere presentata dai contribuenti mediante il modello 730 – nel caso di lavoratori dipendenti o pensionati – o di Unico 2014, qualora si tratti di partite Iva.

La scadenza perla consegna del 730 mediante sostituto d’imposta è quella della fine del mese di aprile, mercoledì 30 per l’esattezza, primo termine temporale per l’invio della documentazione inerente i redditi percepiti nel 2013. Di particolare interesse, le scadenze relative alla presentazione del 730 senza avvalersi del sostituto d’imposta.

Vademecum 730

Qual è la scadenza per la presentazione il 730

Per chi non presenta il modello 730 al sostituto d’imposta, la scadenza per la consegna documentale al Caf è il 31 maggio, che slitta al 3 giugno, considerato che il 31 maggio è un sabato e il 2 giugno è festivo.

Chi deve presentare il 730

Devono presentare il 730 i contribuenti che hanno conseguito redditi nel 2013. La novità più importante del modello 2014 del 730 è sicuramente la possibilità di presentarlo per i contribuenti che non hanno più un sostituto d’imposta che possa fare i conguagli perché sono rimasti senza lavoro, dato che il rimborso sarà erogato direttamente dall’Agenzia delle Entrate. Possono presentarlo anche nel caso in cui dal 730 emerga un debito. Altro dato importante, fra i contribuenti senza sostituto s’intendono compresi anche i titolari di alcuni redditi assimilati, come soci di cooperative, titolari di borse di studio o assegni, compensi per cariche di amministratori pubblici, compensi per collaborazioni a giornali, riviste ed edizioni enciclopediche; somme percepite per lavori a progetto, collaborazioni continuative, collaborazioni occasionali; assegni periodici per i quali non concorrono lavoro o capitale (come assegni di mantenimento all’ex coniuge o assegni alimentari ai familiari), compensi per lavori socialmente utili.

Chi è esonerato dalla presentazione del 730

Sono esonerati tutti coloro che hanno conseguito redditi da lavoro dipendente o da pensione corrisposti da un unico sostituto d’imposta o da più sostituti, ma solo nel caso in cui sia stato effettuato il conguaglio dall’ultimo sostituto. Esonerati anche coloro che, in riferimento a un periodo di lavoro non inferiore ai 365 giorni, hanno un reddito non superiore a 8.000,00 euro, i titolari di pensione con altri redditi non superiori a 7.500,00 euro, gli sportivi dilettanti che hanno percepito compensi fino a un valore di circa 28.000,00 euro. 

Coloro che hanno posseduto redditi da lavoro autonomo che hanno una partita Iva o redditi di impresa ( Snc, Sas, Ssrl, Srl, Scrl, Scpa, Spa, ecc.. ) devono presentare il modello UNICO 2014, in scadenza il 30 settembre 2014, con pagamento delle imposte tramite il modello F24 in Banca o Posta.


Carlo Barbiera
commercialista e consulente del lavoro presso l' Ordine di Udine.


Per ulteriori informazioni ci può contattare ai riferimenti tel. +390432/501768, +390434/1774843,  e/o fax +390432/25126.
via @mail: studio@btstudio.eu,    

Seguici anche sulla nostra pagina facebook:

0 commenti a Vademecum 730/2014:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint