Efficienza e professionalità - Messaggio aziendale
RSS Segui Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

Nuova definizione agevolata 2017
i ricordi e il bollo auto
Novità Legali Tributarie di fine 2017.
Spesometro rinvio e sanzioni
Rottamazione Equitalia Bis

Categorie

attualità
Contributi e agevolazioni
finanziamenti e agevolazioni
Legale tributaria
novità
Novità fiscali
Novità per la consulenza del lavoro
Pillole di informazione
scadenze
powered by

Il mio blog

2 provvedimenti … a “favore” dei contribuenti dell’ultima ora

I   provvedimento:
 
Forse pochi ne erano a conoscenza, ma dal 1 febbraio le Banche applicavano una ritenuta del 20% sulle somme provenienti dall’estero,  che l’Agenzia delle Entrate presume essere reddito tassabile  di capitale o redditi diversi derivanti da presunti investimenti all’estero.
Il 19 febbraio con il provvedimento-comunicato n 46, Attilio Befera, ha sospeso la ritenuta di ingresso del 20% sulle somme provenienti dall’estero e accreditate su C/C  Italiani intestati a Persone fisiche, Enti non commerciali, Società Semplici ecc..
Ma sempre alla stessa data, Attilio Befera, comunica che a partire dal 1 luglio, a valere per le dichiarazioni del 2013, il contribuente dovrà inserire nel quadro RW le somme provenienti dall’estero.
Dalla lettura del provvedimento si capisce che tali somme verranno considerate redditi tassabili, salvo prova contraria.
Siamo di fronte all’introduzione di una nuova imposta emanata invece che con una Legge dello Stato, con un  provvedimento del Direttore  (chissà se divenuto tale dopo aver superato un concorso. Vedi nel Blog nostro articolo dell’11 febbraio).
Nell’ultimo capoverso del provvedimento Befera  scrive: “ La pubblicazione del presente provvedimento sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate tiene luogo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale…”.

Riassumendo una nuova imposta, o una imposta addizionale, viene introdotta senza una Legge e senza pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ma con un provvedimento del Direttore esposto sul Sito internet dell’Agenzia delle Entrate. 

Mi domando i vecchietti, i pensionati o coloro che non sanno “smanettare” su internet come faranno a essere edotti sulle nuove imposte da pagare ?
 
II  provvedimento:

Se avete un impianto fotovoltaico sul tetto dovrete riaccatastare la casa..
Infatti  l’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 36/E, del 19 dicembre scorso, impone l’accatastamento dei tetti, sui quali sono installati impianti fotovoltaici, di 3 Kw di potenza installata.
Secondo i dati del GSE, il Gestore del settore energetico nazionale, al 31 gennaio 2014, sono 312.000  i proprietari d’immobili che devono procedere all’aggiornamento del  valore catastale on il riaccatastamento.
Quando l’impianto installato è al servizio dell’unità immobiliare già accatastata, l’aggiornamento è obbligatorio se  il valore dell’impianto installato, supera del 15% la rendita catastale.
I problemi  relativi al  riaccatastamento e di rendita da valutare costringeranno i proprietari a pagare un professionista abilitato che dovrà rivalutare la rendita dell’immobile.
In linea di massima su una villetta e/o villino il riaccatastamento da pannello fotovoltaico farà aumentare la rendita, di almeno due o tre categorie. 
Ciò comporterà l’aumento della tassazione IMU, TASI, TIA, ICA, IUC  ecc.  di almeno 250 Euro l’anno per ogni impianto fotovoltaico installato. 
Oltre al pagamento della parcella del professionista incaricato di  espletare le pratiche del riaccatastamento. 


Per ulteriori informazioni ci può contattare ai riferimenti tel. 0432/501768,  0434/1774843, via Email: studio@btstudio.eu  e/o fax  0432/25126
 
 

     

1 commento a 2 provvedimenti … a “favore” dei contribuenti dell’ultima ora :

Commenti RSS
vanda on martedì 25 febbraio 2014 14:02
io non ho nè pannelli fotovoltaici nè capitali quindi mi ritengo fortunata,la mia commercialista avrà poco da conteggiare.Io ritengo che codeste persone sono prive di coscienza civica e continuano ad approffittare dei soliti ignoti "I CITTADINI"
Rispondi a un commento

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint