BT studio legale tributario  - Efficienza e professionalità
RSS Segui Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

Decreto Legge obbligo vaccinazioni
COMPENSAZIONE cambiate le regole dal 24 Aprile
riattivato servizio Isee dal 15 maggio
bando affitti 2017 Regione FvG
Da quest'anno Dichiarazioni IVA ogni trimestre

Categorie

attualità
Contributi e agevolazioni
finanziamenti e agevolazioni
Legale tributaria
novità
Novità fiscali
Novità per la consulenza del lavoro
Pillole di informazione
scadenze
powered by

Il mio blog

Uniformità della fatturazione in base alla Direttiva UE n.45/2010

Fermo restando l’obbligo di indicare in fattura la data, l'Agenzia delle Entrate ritiene ammissibili le seguenti numerazioni:  
Fatt. n. 1 Fatt. n. 2 … Fatt. n. 1/2013 (oppure n. 2013/1) Fatt. n. 2/2013 (oppure n. 2013/2).
Le Istituzioni comunitarie sono intervenute, di recente, sul tema della semplificazione della disciplina dell’Iva e, in particolare, dell’equiparazione della fattura elettronica con quella cartacea. 
Un importante impulso in tal senso è giunto dalla Direttiva 13 luglio 2010, n. 45, (vedi la Direttiva UE:  file ) del Consiglio dell’Unione europea che, con le modifiche apportate in seno alla Dir. n. 2006/112/CE, è destinata a influenzare, in modo incisivo, l’impianto normativo nazionale, considerato che i suoi contenuti dovranno essere recepiti dall’Italia entro il 31 dicembre 2012. 
L'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n.1/E del 10 gennaio, in parte lascia libertà di licenza, nella possibilità di utilizzare la nuova metodologia di fatturazione come quella vecchia (vedi il seguente file ).
Il Consiglio UE, poi, con riferimento agli obblighi specifici relativi all’archiviazione delle fatture, per garantire i requisiti di autenticità e integrità delle medesime, ha sostituito i commi 2 e 3 dell’art. 247 della Dir. n. 112/2006.
È ora  facoltà degli  Stati membri di esigere l’archiviazione delle fatture (cartacee o elettroniche) nella forma originale in cui sono trasmesse o messe a disposizione e di imporre il divieto o la limitazione ad archiviare le fatture su Server o altro strumento in un altro  Paese con il quale non esiste alcuno strumento giuridico che disciplini la reciproca assistenza, ovvero il diritto di accesso per via elettronica o di scarico o  di utilizzazione delle fatture suddette.
Infatti l’art. 249  tutela  l’esercizio delle funzioni di controllo delle competenti Autorità, che devono poter  accedere alle fatture archiviate elettronicamente, di scaricarle ed utilizzarle. 

Per ulteriori informazioni e notizie in merito ci potete contattare telefonicamente al numero 0432/501768 o allo 0434/1774843 o via email:  studio@btstudio.eu

0 commenti a Uniformità della fatturazione in base alla Direttiva UE n.45/2010:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint