BT studio legale tributario  - Efficienza e professionalità
RSS Segui Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

Decreto Legge obbligo vaccinazioni
COMPENSAZIONE cambiate le regole dal 24 Aprile
riattivato servizio Isee dal 15 maggio
bando affitti 2017 Regione FvG
Da quest'anno Dichiarazioni IVA ogni trimestre

Categorie

attualità
Contributi e agevolazioni
finanziamenti e agevolazioni
Legale tributaria
novità
Novità fiscali
Novità per la consulenza del lavoro
Pillole di informazione
scadenze
powered by

Il mio blog

Come si annullano le cartelle pazze di Equitalia

Abbiamo visto in altri articoli su questo Blog quando una cartella esattoriale è nulla perché notificata a mezzo posta, quando si avverano le prescrizioni relative agli importi contenuti nelle cartelle, come e quando ci si può difendere dalle Cartelle, diciamo così... normali. 
Ma c’è anche il problema delle  “cartelle pazze” e di come distinguerle da quelle normali.
Il  comitato ristretto della Commissione Finanze del Senato ha predisposto un Ddl per arginare questo fenomeno piuttosto ricorrente. 
Chi le ha ricevute sa bene quanto tempo e denaro costa  difendersi dalle cartelle pazze.
Quelle cartelle inviate a diversi contribuenti che non corrispondono a un quantum dovuto. 
Il Ddl  prevede  l’annullamento automatico delle cartelle errate. 
Il contribuente  potrà presentare a Equitalia una dichiarazione  entro 90 giorni dalla notifica, e qui richiamo altro articolo di questo blog nel quale ho spiegato quando una cartella è nulla e quando invece è correttamente notificata. 
Equitalia entro 10 giorni dovrà chiedere chiarimenti all’Ente impositore che dovrà rispondere entro due mesi. 
Se la risposta non arriva la cartella è automaticamente annullata dopo duecentoventigiorni dalla dichiarazione. 
È una norma di civiltà  ha detto il senatore Lannutti che fa parte della Commissione, ha anche detto che è stato fatto un gran lavoro come Commissione per dare un minimo di tutela ai contribuenti che, nonostante le garanzie dello Statuto del Contribuente, sono vessati e spesso anche perseguitati. 
Quindi lo scopo del Ddl è dare uno strumento semplice ai contribuenti per potersi difendere e contestare le somme non dovute. 
Nel Ddl  è previsto anche un meccanismo sanzionatorio contro gli abusi. 
Per gli  Enti trasgressori c’è una sanzione amministrativa che va dal 100 al 200% della somma addebitata ingiustamente nella cartella oltre alla eventuale responsabilità penale. 
Per ulteriori informazioni ci telefoni allo  0432/501768 o 0434/1774843
o scriva all'indirizzo email:   studio@btstudio.eu

0 commenti a Come si annullano le cartelle pazze di Equitalia:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint