BT studio legale tributario  - Efficienza e professionalità
RSS Segui Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

Modulo rimborso Banche venete
I RISCHI E LA ROTTAMAZIONE
Nuovi voucher 2017
Approvata la Legge sulla tortura
Decreto Legge obbligo vaccinazioni

Categorie

attualità
Contributi e agevolazioni
finanziamenti e agevolazioni
Legale tributaria
novità
Novità fiscali
Novità per la consulenza del lavoro
Pillole di informazione
scadenze
powered by

Il mio blog

Sono nulle le Cartelle inviate per Posta direttamente da Equitalia.

Alcune  Commissioni Tributarie e un Tribunale hanno affermato che è inesistente la notifica a mezzo posta di Equitalia, se eseguita direttamente e non tramite un Messo abilitato. Equitalia, la nuova società di riscossione, voluta dal Governo Berlusconi e dal Ministro Tremonti nel 2005.
L’art.26  D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602,denominato  “Notificazione della cartella di pagamento”, preveda la possibilità di notificare per posta mediante  raccomandata con avviso di ricevimento, ma tramite gli ufficiali della riscossione o altri soggetti abilitati, oppure, previa convenzione tra comune ed Equitalia, tramite i messi comunali o gli agenti della polizia municipale. 
Le sentenze di cui qui si parla non sono in contrasto con la Cassazione, che  sino ad ora non  si è espressa sull’argomento specifico. 
I ricorsi presentati avverso le cartelle di pagamento, anche quelli dove non sia stata rilevata la suddetta violazione, possono ancora essere integrati con una memoria e avere buone possibilità di accoglimento. 
L’effetto di tali sentenze è l’inesistenza delle notifiche eseguite per posta direttamente e non da soggetto abilitato. 
Ma attenzione, sono nulle anche le cartelle in cui manchi la Relata di Notifica. 
Nella prima pagina della Cartella esattoriale c’è un apposito spazio da compilare nel quale l'agente notificatore deve riportare il dettaglio delle operazioni di notifica: data, ora, persona alla quale viene consegnata e altri dati. Questo spazio viene compilato dall'agente notificatore nel caso di notifiche al destinatario o a persona di famiglia/addetta all'ufficio/custode in caso di sua temporanea assenza. Molto spesso questa parte non risulta compilata quando le cartelle vengono inviate tramite posta. 
Alcune sentenze hanno stabilito che a relata in bianco e la mancanza di sottoscrizione del notificatore hanno come conseguenza la nullità della cartella per difetto di notifica. 
In pratica si possono ancora impugnare le cartelle viziate per le quali sarebbero scaduti i termini di impugnazione, non c’è nemmeno l’interruzione della prescrizione, con la conseguenza che si possono far valere le prescrizioni. 
Per esempio imposte  o pretese di pagamento della P.A con più di 10 anni potrebbero essere prescritte. 
 Chi vuole saperne di più scriva a studio@btstudio.eu  
o  telefoni a   BT  Studio  0039 0432 501768  o allo 0039 0434 1774843 o allo 0043 19610133

0 commenti a Sono nulle le Cartelle inviate per Posta direttamente da Equitalia.:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint